SEO Web Marketing

SEO Marketing significato
by

La SEO e il Web Marketing hanno qualcosa in comune?

In un certo senso si, nell’altro senso no, sono 2 cose distinte, ma che possono lavorare intensamente assieme.

La SEO è un ampio ramo che riguarda l’ottimizzazione di un sito web per renderlo presentabile ai motori di ricerca, che a sua volta lo propongono ad utenti che stanno cercando ciò che il nostro sito sta proponendo, indifferentemente che sia un’informazione, un servizio, un prodotto, un file media, o altro..

Il Web Marketing, chiamato anche Internet Marketing, è quel ramo che riguarda la pubblicità online che utilizza internet per indirizzare messaggi di marketing promozionale ai consumatori.

 

Andiamo per ordine..

La SEO

La SEO ha iniziato ad esistere da quando sono nati i primi motori di ricerca, che iniziavano a proporre pagine web come risultati di ricerca quando un utente cercava qualcosa su internet mediante un motore di ricerca, parliamo della fine degli anni ’90.
Fino a quel periodo era tutto abbastanza calmo, finché non è nato Google che ha rivoluzionato e scombussolato tutto.

Google ha da subito messo in campo algoritmi e strumenti per dare più informazioni possibile agli utenti che le cercavano.

Col passare degli anni e con l’evolversi internet, sempre più alla portata di tutti, le informazioni a disposizione erano sempre di più, Google doveva raffinare sempre di più questi risultati in modo da proporli con una qualità più alta, ossia sempre più pertinenti, lo ha fatto creando degli algoritmi, per selezionare al meglio i risultati da proporre, lo sta facendo ancora oggi.

Col passare degli anni, gli algoritmi di Google erano sempre più complessi, ma Google, avendo capito che sarebbe stata una scalata senza fine, ha iniziato a fornire strumenti per i webmaster in modo da poter in qualche modo, pilotare gli indici dei siti web in modo da valorizzare i siti di qualità.

I siti web negli anni 2000 hanno fatto il boom, sono cresciuti e stano crescendo a dismisura, quindi Google ha dovuto dettare delle regole: “se il tuo sito è fatto bene e con contenuti di qualità io lo propongo nei risultati di ricerca e se l’informazione che hai scritto è proprio quella che sta cercando l’utente, lo metto nelle primissime posizioni”.

Quindi Google ha iniziato a padroneggiare, è diventato in poco tempo il motore di ricerca più usato al mondo, ha iniziato a fornire guide pratiche su come fare e redare siti web.

I webmaster più scaltri che hanno seguito queste regole, si sono ritrovati i loro siti web nelle prime posizioni di Google, ricevendo migliaia o milioni di visite mensili.

Ad oggi la storia non è cambiata, è più complessa ma non è cambiata.

I parametri per ottimizzare un sito web sono veramente tanti, ecco perché sono nate le figure dei SEO Specialist, un semplice webmaster per questioni di tempistiche, non riuscirebbe a rimanere in linea con tutti gli aggiornamenti continui..

Quindi fin qui abbiamo capito che la SEO serve per ottimizzare un sito web in modo che esse possa essere trovato quando un utente o centinaia o migliaia di utenti cercano ciò che noi abbiamo editato nel sito web.

 

Il Web Marketing

Il Web Marketing riguarda la pubblicità su internet, ossia tutte quelle azioni con scopo promozionale che sono pubblicate esclusivamente sul web.

Vi sono molti strumenti per fare marketing su internet, forse fin troppi.

Email marketing, pubblicità su Google, pubblicità su Bing, pubblicità su Facebook e Instagram, pubblicità su Twitter, Landing Page e Squeeze Page, acquisto spazi pubblicitari, programmi di affiliazione, etc etc..

Però lo strumento primario se hai un’attività, è il sito web!
Il sito web aziendale è il perno che c’è tra te e il consumer, il sito web dialoga 24h x 365 giorni all’anno con i tuoi potenziali clienti.

Una Web Agency con esperienza, progetterà il sito web in ottica SEO e in grado successivamente  di compiere moltissime azioni di marketing in modo da generare leads.

L’azione principale che ogni imprenditore vorrebbe, è essere contattato da un potenziale cliente e che costui, da “potenziale cliente” diventasse “cliente”.

  1. Ogni sito web aziendale ha almeno un Contact Form per dare la possibilità agli utenti di scrivere all’azienda o di richiedere un servizio o prodotto.
  2. Il sito web contiene informazioni, servizi o prodotti di valore per l’utente tanto che userà il Contact Form per contattare l’azienda.
  3. Il sito web contiene informazioni, servizi o prodotti di valore per l’utente ma non così convincenti da generare il lead, quindi l’utente inserirà la sua email nel banner che si è aperto indicando “Inserisci la tua email per ricevere l’offerta” o “Inserisci la tua email per rimanere aggiornato” o “Etc.. Etc.. “
  4. L’utente ricevere varie email scandite nel tempo che lo convinceranno a contattare l’azienda o acquistare il servizio o prodotto.

Questi sono i 5 punti chiave basilari per un sito web, ma come ci sono arrivati questi utenti al sito web? Anzi, questi centinaia o migliaia di utenti..

Abbiamo usato la pubblicità di Google ADS e Facebook ADS, abbiamo selezionato gli utenti tramite parole chiavi, interessi, età, località, sesso, argomenti;
Abbiamo speso 250€ in 1 mese per avere portato 1000 persone nel nostro sito di cui il 42% si è iscritto alla mailing list e il 13% ci ha contattato, di questo 13% ovvero 130 persone, 24 hanno richiesto il servizio o prodotto.
Del 42% che sono iscritti alla mailing list, ce la giocheremo con le email pubblicitarie.

Però le restanti 680 persone che sono entrate nel nostro sito e poi sono uscite senza compiere nessuna azione, persone che sono entrate grazie ai nostri annunci sponsorizzati e su cui avevamo investito 170€, non le abbiamo perse totalmente, perché avevamo impostato il remarketing sia su Google che su Facebook, quindi le stiamo inseguendo con altre campagne dedicate per avere una seconda chance.

Questo è il Web Marketing, molte strategie, una continua ottimizzazione, per avere clienti per la nostra attività.

 

SEO e Web Marketing

Abbiamo capito che la SEO, specie se fatta intensivamente, ci porterà clienti qualificati 24H/365 giorni all’anno, senza spendere un centesimo su campagne ADS, il vero investimento è quello iniziale, di ottimizzazione e di creare contenuti, mano a mano che avremmo visibilità, aumenteremo anche l’awareness.

Saremmo posizionati nelle primissime posizioni di Google per gli argomenti che gli utenti cercano, avremmo un sito web con un punteggio ranking abbastanza alto.. Quando abbiamo un ranking molto alto, i nuovi contenuti del sito web saranno visibili su Google dopo qualche ora, potremmo sfruttare una sezione della home page o pagine del sito molto visitate per pubblicizzare altri contenuti interni promozionali.

La mailing list crescerà da sola, in quanto il sito sta ricevendo molto traffico naturale, non dovremmo più fare campagne ADS per recuperare decine di iscritti, vi entreranno in modo naturale.

Quando si raggiunge questo livello, si continuerà a fare ADS su Google e Facebook per mantenere alta la notorietà del Brand, quando abbiamo un ranking alto su Google e una notorietà consolidata, automaticamente gli ADS ci costeranno molto meno di prima, probabilmente la metà o forse meno ancora.

Attraverso la SEO, nello specifico mediante i micro-data o Rich Snippet di Google, continueremo a dare micro informazioni che Google distribuirà in svariati formati, anche questa è una forma di Web Marketing, ma solo ora che abbiamo molta visibilità porterà a ottimi risultati.

 

Fare SEO sul sito web è molto importante per il tuo business nel medio-lungo termine.


SEO Specialist - Sono un autodidatta, la mia esperienza deriva da 14 anni di test sul web, la mia scuola si chiama Google.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.